Traguardi d’Ateneo

6 appelli minimi garantiti in tutto l’Ateneo e i diritti durante e dopo gli esami

Alcuni di voi sicuramente ricorderanno i nostri banchetti e la nostra raccolta firme per l’istituzione di una soglia minima di appelli! Questo è forse uno dei risultati più importanti dell’ultimo mandato. Grazie a numerose riunioni, ad un lavoro di ricerca e studio durato mesi e grazie anche alle vostre firme e al vostro supporto, da quest’anno tutti gli studenti possono contare su almeno 6 appelli e su ulteriori garanzie in sede di esame, come, ad esempio, l’obbligo del docente di pubblicare gli esiti delle prove scritte massimo entro cinque giorni dalla data del successivo appello, consentendo a tutti gli studenti di potersi eventualmente riscrivere alla data immediatamente consecutiva e il relativo obbligo di permettere la visione della prova con conseguente spiegazione degli errori commessi. Da sempre consideriamo questo traguardo un importante esempio dei risultati che la sinergia tra studenti e il sostegno ai loro rappresentanti può produrre.

 

Il nostro impegno per la costruzione di aule ristoro nei dipartimenti e l’ottenimento di una mensa in centro storico per il 2021

Siamo ben consapevoli delle difficoltà nel trovare un posto dove mangiare durante le pause, così come della mancanza di un luogo ove poter riscaldare il proprio pranzo al sacco. Per questo motivo, da ormai tre anni ci stiamo muovendo per la istituzione di aule ristoro in tutti i dipartimenti. Il lavoro è a buon punto e molti spazi sono già stati individuati. Nonostante la pandemia abbia cambiato le priorità per gli spazi comuni, i lavori stanno procedendo e speriamo che le aule ristoro vedano la luce il prima possibile. Sappiamo bene, inoltre, come per gli studenti di Economia e Giurisprudenza sia spesso un problema non avere una mensa universitaria nelle vicinanze. Per questo motivo in questi anni abbiamo dialogato con l’amministrazione e ottenuto la costruzione di una mensa in centro storico, proprio accanto alla Cavallerizza, che sarà pronta per il 2021!

 

Il nostro impegno per una migliore rete WiFi

Ve lo avevamo promesso ed ora finalmente è realtà. Dopo un costante e continuo dialogo con gli uffici tecnici e lo studio di fattibilità svolto con il nostro contributo, finalmente l’Università ha attivato i processi di miglioramento del sistema WiFi, sostituendo tutti i dispositivi ad Economia, Giurisprudenza, Interfacoltà e iniziando i lavori di potenziamento delle reti anche nella zona nord (Ingegneria, Medicina, Isu e Residenze). Finalmente gli studenti possono iniziare a contare su una rete realmente performante e in grado di soddisfare tutte le esigenze del caso, soprattutto ora che si è in regime di teledidattica e didattica mista. Continueremo comunque a vigilare sul punto per continuare a garantire costanti miglioramenti del servizio.

 

Il nostro ruolo di garanti del Diritto allo Studio: dalla copertura totale delle borse alla mozione sugli affitti per i fuorisede

Il Diritto allo Studio è dal 2003 tematica centrale del nostro agire quotidiano come rappresentanti! Tutti gli studenti hanno diritto di poter studiare, indipendentemente dalla condizione economica nella quale si trovano. Per questo motivo, anche durante questo mandato, abbiamo agito per garantire la copertura totale di tutte le borse di studio, garantendo l’investimento di 9,5 milioni da parte di Regione Lombardia e di 600mila euro annui da parte dell’Ateneo. Oltre a questo, grazie al nostro operato negli organi regionali abbiamo ottenuto la promessa, da parte di Regione Lombardia, dell’impegno verso la copertura totale delle borse, attivando un piano di investimenti a lungo termine. Altro aspetto centrale è stata la nostra azione per garantire il ripristino dei soliti criteri di merito durante l’agosto del 2020, mese nel quale il nuovo bando aveva previsto condizioni più sfavorevoli per l’accesso a tali borse. Infine, ritenendo essenziale il sostegno regionale per tutti gli studenti fuorisede colpiti dalla pandemia, abbiamo presentato e ottenuto l’approvazione di una mozione in Comitato Regionale di Coordinamento delle Università Lombarde e in Consiglio Regionale per il sostegno economico in materia di affitti.

 

Il nostro impegno nel dialogo tra studenti e amministrazione durante la pandemia Covid-19

Quest’ultimo anno è stato molto intenso per tutti a causa della pandemia attualmente in corso, la quale ha evidenziato delle forti criticità nel sistema universitario che tutti noi conosciamo. Durante questi mesi, in qualità di rappresentanti vi abbiamo tenuti costantemente aggiornati, tramite le nostre pagine social, su tutte le novità e i provvedimenti adottati, cercando di fare il possibile per tutelare a pieno i diritti degli studenti, portando all’attenzione dell’Amministrazione e dei Dipartimenti tutte le problematiche emerse nel corso del tempo. Alcuni esempi di questo nostro impegno si rinvengono nella istituzione di una sessione di laurea straordinaria a giurisprudenza nel mese di giugno 2020, nell’aver garantito lo svolgimento della sessione di esami di aprile 2020 a ingegneria, nel nostro continuo impegno nella risoluzione di tutte le problematiche legate ai nuovi strumenti telematici e successivamente durante il graduale primo rientro. Inoltre, grazie ai nostri rappresentanti eletti in organi regionali e nazionali, abbiamo presentato in Regione una mozione a tutela degli studenti fuorisede in affitto, abbiamo richiesto e ottenuto i vaccini per i tirocinanti e contribuito alla istituzione di una rete bibliotecaria interuniversitaria accessibile agli studenti durante il lockdown. Infine, tramite il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, abbiamo presentato una mozione che ha invitato molti editori a rendere autonomamente e gratuitamente disponibili le versioni digitali dei libri di testo che gli studenti acquistavano ma non potevano ritirare fisicamente nei negozi. Altri aspetti verranno poi trattati in ulteriori specifici punti.

 

Vi teniamo sempre aggiornati su termini, scadenza e adempimenti universitari!

In questi ultimi anni l’interazione social è diventata centrale nella nostra attività di rappresentanza. Questo ci ha consentito di tenervi costantemente aggiornati su tutte le scadenze, i termini e gli adempimenti che, durante l’anno, ognuno di noi è tenuto a rispettare come studente. Da qui le comunicazioni sulle pubblicazioni degli appelli o gli orari delle lezioni, dei vari bandi Erasmus e diritto allo studio, sulle varie graduatorie, i reminder sulle scadenze di eventuali termini come quelli per la compilazione dei piani di studio o il pagamento delle tasse e la pubblicizzazione di eventi e iniziative di potenziale interesse e tanto altro.

 

Oltre al nostro impegno a livello di Ateneo, i nostri traguardi in ogni Dipartimento e il contatto diretto con gli studenti!

Quelli qui presentati sono tutti i traguardi che, come rappresentanti di Studenti Per – UdU Brescia, abbiamo ottenuto grazie al nostro lavoro negli Organi di Governo dell’Ateneo. Oltre a questo, però, il nostro lavoro di rappresentanza si svolge anche tutti i giorni nei singoli dipartimenti e a diretto contatto con tutti gli studenti. Per avere una conoscenza complessiva dell’impegno e i risultati raggiunti dai nostri rappresentanti in ogni Dipartimento consulta la sezione apposita del nostro sito! Restiamo a disposizione per qualsiasi domanda o chiarimento!

 

In questi ultimi due anni abbiamo organizzato oltre 40 eventi culturali e feste!

L’università non è solo libri ed esami. Questo è un aspetto per noi cruciale e come rappresentanti il nostro obbiettivo è anche quello di cercare di far vivere l’università a tutto tondo! Per questo motivo in questi ultimi due anni, in perfetta continuità coi precedenti mandati, abbiamo organizzato oltre 40 differenti iniziative, dalle varie conferenze antimafia, ai viaggi gratuiti al CERN, fino al corso di Public Speaking, di Social Network for Business and Web-marketing e l’ormai decennale corso di teatro. Lo stesso divertimento e svago per noi è fondamentale! Per questo motivo ci siamo impegnati nell’organizzazione degli Unibs Shot Party, di Parallel University in Castello e delle due edizioni degli Unibs’ Got Talent! Per avere una panoramica completa di tutti i nostri eventi visita la pagina apposita del sito, dedicata agli eventi culturali e no!

 

Il nostro impegno per la sostenibilità: dagli erogatori di acqua e le borracce in Ateneo alla nascita di S4S

L’emergenza climatica attualmente in corso è solo la punta di un iceberg ben più complesso, che come Studenti Per abbiamo particolarmente a cuore. Per questo motivo la sostenibilità è uno dei temi cruciali della nostra azione. Durante questo mandato abbiamo dunque spinto fortemente e ci siamo mossi per l’istituzione di Students for Sustainability (S4S), realtà composta da soli studenti, che tratta a livello di Ateneo e non solo tematiche di sostenibilità, sensibilizzando la comunità accademica e la popolazione. Oltre a ciò, abbiamo organizzato una rappresentazione teatrale in occasione della spiegazione del 17mo punto sostenibile da parte dell’Ateneo e il Green Mobility Day, abbiamo proposto e ottenuto il via libera per la diffusione di borracce di Ateneo e per l’installazione di erogatori di acqua gratuiti. Infine, abbiamo ottenuto l’inserimento nel regolamento di Ateneo degli indici di produzione di CO2 da rispettare quotidianamente, preso parte al progetto di riqualificazione delle aree verdi (Progetto UNIBoSco) e degli spazi in isu.

 

NO TAX AREA a 20.000€ e il nostro ruolo per la riduzione delle tasse universitarie

L’emergenza sanitaria in corso ha fortemente inciso sull’economia delle singole famiglie, senza alcuna distinzione. Per questo motivo, sfruttando anche gli indirizzi nazionali e credendo in un sistema di tassazione equo e proporzionale, abbiamo avuto un ruolo centrale nella strutturazione dell’attuale regolamento tasse, approvando non solo lo spostamento della no tax area a 20mila€ ma producendo un modello di tassazione tale da ridurre le tasse a tutti gli studenti fino a 50mila€ di ISEE e limitando gli aumenti inizialmente proposti a livello di Ateneo nelle restanti fasce. Grazie al nostro impegno il 70% degli studenti ha avuto un calo delle tasse e abbiamo tutelato la restante percentuale di studenti battendoci per ridurre gli importi originariamente proposte dalle altre componenti negli organi. Siamo ben consapevoli che questo è solo un primo passo e per questo motivo continueremo a batterci per giungere ad un sistema che sia davvero a misura di studente, mirando ad una università finanziata prevalentemente dallo Stato e non dalla componente studentesca, che possa garantire dei servizi validi ed efficaci. Oltre a ciò, importante traguardo è la convenzione con il CAF CGIL Lombardia, che consente a tutti gli studenti di poter richiedere l’ISEE gratuitamente.

 

Più fondi per le borse Erasmus e l’istituzione dell’Erasmus telematico con borsa

Come associazione crediamo molto nei progetti di mobilità internazionale, iniziative in grado di ampliare le nostre esperienze e i nostri curricula, portando ad esperienze davvero formative e nuove conoscenze. Per questo motivo, grazie ai nostri rappresentanti eletti a livello europeo e nazionale, siamo riusciti ad ottenere un ulteriore aumento dei fondi per finanziare le partenze nei prossimi anni e, a causa del Covid, abbiamo ottenuto la possibilità di svolgere l’Erasmus in modalità telematica, potendo usufruire comunque di un importo come borsa. Inoltre, lo scorso marzo, abbiamo ottenuto la possibilità per tutti gli studenti di ritorno anticipato dalle loro mete di non dover restituire l’intero importo delle borse. Infine, abbiamo sostenuto l’apertura del CLA (Centro Linguistico di Ateneo) e ottenuto il via libera alle partenze per gli Erasmus 2021.

 

La nostra mozione in Senato Accademico per la richiesta di un aumento delle borse di specializzazione di area medica

Siamo consapevoli dell’imbuto formativo che condanna migliaia di laureati in Medicina e Chirurgia per l’accesso alla specialistica. Per questo motivo, nel luglio 2019, in molti Senati Accademici italiani, tra cui Brescia, abbiamo presentato e ottenuto l’approvazione di una mozione che ha richiesto al ministero la copertura totale delle borse di specializzazione, garantendo a tutti i laureati il diritto di proseguire con gli studi, a maggior ragione adesso, dopo un periodo di pandemia che ha evidenziato le forti criticità del Servizio Sanitario Nazionale.

 

Il nostro ruolo nella creazione della Carta dei Diritti degli Studenti e nell’istituzione del Garante degli Studenti

Si tratta di obbiettivi che sin dal 2011 ci ponevamo che finalmente, durante questo mandato, siamo riusciti ad ottenere! Come illustrato nel corso dei video appositi sulla sezione di Instagram, la Carta dei Diritti è un forte strumento di garanzia e protezione per gli studenti, indicante tutti i diritti che abbiamo e costituendo la base per evitare ingiustizie all’interno dell’università. Al suo interno si trovano elencati i diritti in materia di didattica, tirocini, esami, lauree, dsa, studenti-lavoratori, part time e molto altro, che chiunque in Ateneo è tenuto a rispettare e pretendere che siano rispettati. Oltre a ciò, due anni fa, abbiamo provveduto alla istituzione della Garante degli Studenti, persona apposita e centrale in Università alla quale rivolgersi in caso di violazione dei diritti degli studenti. Si tratta di una figura che, operando all’interno dell’Ateneo garantendo l’anonimato, agisce per risolvere i problemi e le ingiustizie compiute dai singoli (docenti, tutor e non) nei nostri confronti, comportando spesso la presa di veri e propri provvedimenti disciplinari contro gli autori dei fatti.

 

Calendarizzazione almeno semestrale in tutto l’Ateneo e primi passi verso l’individuazione e risoluzione degli esami scoglio

Altro risultato centrale di questo mandato è sicuramente l’inserimento, all’interno del Regolamento Didattico di Ateneo, dell’obbligo di Calendarizzazione Semestrale in tutti i Dipartimenti. Si tratta di un importante traguarda che consente a tutti gli studenti di conoscere a settembre le date degli appelli della sessione invernale e ad inizio secondo semestre le date degli appelli della sessione estiva. La sua introduzione tuttora non è risultata semplice, nonostante l’anno di tempo a disposizione per gli adeguamenti; per questo motivo, nel prossimo mandato, ci impegneremo per garantire che questo traguardi raggiunga il pieno della sua efficacia. Oltre a ciò, grazie all’impulso dei nostri rappresentanti di Giurisprudenza ed Ingegneria e con l’intenzione di estendere la ricerca su tutti i dipartimenti, abbiamo strutturato e studiato un modello che possa consentire alla Commissioni Paritetiche di individuare gli insegnamenti più ostici (Insegnamenti Scoglio), al fine di dare il via ad azioni concrete di risoluzione delle criticità, lavoro che siamo già pronti a fare per il prossimo mandato! Il modello è stato molto apprezzato dalle due commissioni paritetiche coinvolte ed è già in fase di studio più approfondito negli organi.

 

Il nostro impegno per garantire la registrazione delle lezioni durante la Pandemia e per fornire router agli studenti con problemi di connessione

Il Covid-19 ha fortemente cambiato il nostro modo di vivere l’università. La teledidattica è diventato uno strumento ormai a tutti famigliare, ma non si è avuto spesso modo di risolvere problemi di connessioni o simili. Per questo motivo ci siamo sin da subito mobilitati proponendo e facendo approvare in Senato Accademico una mozione di invito ai docenti per garantire la registrazione delle lezioni per tutti gli studenti! Sappiamo non essere sufficiente tale misura, per questo motivo a livello nazionale abbiamo avviato una raccolta firme, che ha raccolto oltre 30mila consensi e che è stata posta all’attenzione del Ministro dell’Università, allo scopo di avviare un dialogo sulla necessità, per tutti gli studenti, di poter ricorrere a tale strumento. Inoltre, per lo stesso motivo, abbiamo contribuito alla previsione di un bando in grado di fornire più di 500 router gratuiti per connettersi a Internet.

 

L’ottenimento dello sconto di 100€ sui mezzi Arriva Brescia e il nostro impegno per la gratuità dei parcheggi in via Branze

La mobilità è un aspetto centrale nella vita di tutti gli studenti universitari. Per questo motivo, oltre allo storico risultato in merito alla scontistica sugli abbonamenti di Brescia Mobilità, in questo mandato abbiamo ottenuto uno sconto di 100€ per gli studenti sugli abbonamenti ai mezzi Arriva Brescia. Oltre a questo, ci siamo come sempre battuti per garantire la totale gratuità dei parcheggi di via Branze, via che da anni il Comune e l’Ateneo vorrebbero rendere a pagamento.

 

Più voce per gli studenti in Università: dal CPS alle revisioni statutarie

Durante il mandato attualmente trascorso grande impegno è stato dedicato anche alle modifiche statutarie che si sono svolte. Come rappresentanti un nostro primo obiettivo è stato l’istituzione del Comitato Partecipativo degli Studenti, organo esclusivamente studentesco che al suo interno raggruppa tutti i dipartimenti, incaricato di esprimere un parere sulle principali tematiche universitarie, prevedendo sedute aperte a tutti gli studenti interessati. Oltre a questo, abbiamo ottenuto una rappresentanza per studenti, dottorandi e specializzandi in ogni Consiglio di Dipartimento e una maggiore incisività degli studenti nella scelta del rettore durante le elezioni. In quanto componente centrale dell’Ateneo è nostro diritto poterci esprimere su questioni che ci riguardano direttamente.

 

Istituzione di una Commissione per le Sedi Distaccate in Senato Accademico

Durante questo mandato, per la prima volta, abbiamo ritenuto essenziale guardare anche oltre la sede cittadina, analizzando e raccogliendo tutte le segnalazioni di problematiche in ciascuna delle sedi distaccate del nostro Ateneo. La situazione è molto contorta e complicata ma questo non è un pretesto per arrendersi! Per questo motivo, abbiamo sin da subito ottenuto l’istituzione di una commissione sedi distaccate in Senato Accademico, divulgando un questionario anonimo per la segnalazione dei problemi e sollevando le criticità in relazione a WiFi, buoni pasto, trasporti, residenze, didattica, esami e tanto altro, giungendo alla strutturazione di piani di azione per la risoluzione dei problemi e che siamo intenzionati a portare avanti e iniziare in occasione del prossimo mandato.